Paese che vai, contenuti e pubblicità che trovi

La globalizzazione è il verbo del digitale coniugato però sempre più spesso alle esigenze culturali e normative locali.

L’economia digitale ha spinto eccome sui processi di globalizzazione facendo scomparire interi settori industriali e commerciali oppure ridimensionandoli drammaticamente ma in realtà le major del digitale stanno ben attente a non pestare i piedi né alle sensibilità culturali locali né tanto-meno alle normative e quindi autorità locali.

La precisazione diffusa da Zeus News – imperdibile newsletter sulla comunicazione digitale – sulla lista delle pubblicità locali vietate da Google è in questo senso illuminante con Big G che non si azzarda a promuovere Kit per il test dell’HIV fai da te e pillola del giorno dopo in Italia così come Test di paternità, dispositivi per la segnalazione di rilevatori elettronici di velocità e Scientology in Francia (qualcuno ci spiegasse come mai…).

Published by:

ebisenzi

Docente dell'Accademia di Belle Arti di Roma da decenni mi occupo di accessibilità ed usabilità del digitale contribuendo al restyling di Comuni, Musei, Ospedali, Comitati Olimpici ed anche molte aziende private sensibili all'argomento INCLUSIVE DESIGN: garantendo il corretto accesso e fruizione anche al 15% delle persone diversamente abili quali epilettici, non vedenti, ipovedenti e daltonici, dislessici e disprassici, sordi, disabili cognitivi ed autistici; impostando una corretta reperibilità e rappresentazione sui motori di ricerca; controllando una corretta ed efficace condivisione sui social network: trasmettendo dei corretti valori semantici relativamente al diverso bagaglio linguistico e culturale del proprio target di riferimento; predisponendo un appropriato livello di leggibilità dei testi e contenuti prodotti rispetto al proprio target di riferimento; verificando la legittimità dei contenuti ospitati mettendosi al riparo di eventuali copyright strike; verificando una corretta rappresentazione dei propri contenuti digitali su device diversi; predisponendo e mettendo in sicurezza i propri contenuti per una conservazione a lungo termine.

Categorie Comunicazione Digitale,media educationTag Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...