Piwik al servizio dell’Italia digitale

La consapevolezza del digitale in certi ambiti della PA italiana sta crescendo considerevolmente e riprova ne è l’attuale sperimentazione diffusa del sistema Open Source di Web Analytics Piwik.

Le Web Analytics sono degli strumenti praticamente indispensabili per chi è coinvolto nella filiera della comunicazione digitale e lo hanno ben capito le major del digitale ed in particolare quelle che con il web ed i dati hanno maggiore expertise come le aziende che producono i motori di ricerca: le soluzioni più importanti sono solo quattro-cinque al mondo fra cui imperante ad ovest Google che con le sue Google Analytics è diventato oramai un linguaggio standard per chi opera nel digitale – ma in realtà compreso nella sua interezza da pochissimi tanto è diventato complesso – mentre ad Est Yandex offre Metrica, strumento interessantissimo perché al tempo stesso più semplice da utilizzare e comprendere e con qualche opportunità di monitoraggio in più rispetto all’offerta Google come ad esempio le mappe di calore ed i video sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utenza finale.

Strumenti dunque indispensabili non tanto per capire quanti ci visitano (quello lo rilevano a dovere con esattezza solo le statistiche lato server…) ma come ci visitano al fine di migliorare eventualmente la nostra efficacia comunicativa tramite opportune azioni di restyling. Non sono peraltro strumenti infallibili o regalati senza un perché dato che sono dipendenti dal funzionamento di script (da una parte sempre più consistente di utenti inibiti per motivi di privacy) e forniscono, ovviamente, una immensa base di conoscenza su come viene utilizzato il (nostro) Web alle aziende che li diffondono.

Per chi è coinvolto nella cosa pubblica questa cessione di dati e dipendenza tecnologica può rappresentare un problema soprattutto se rapportata ad ambiti sensibili (difesa, salute, eccetera) ed è per questo che strumenti Open Source meno sofisticati ma comunque assolutamente utili a comprendere il funzionamento di un sito Web come Piwik possono rappresentare una preziosa opportunità. Lo ha ben compreso il team che si occupa dello sviluppo del digitale nella Pubblica Amministrazione elencando il Governo Italiano, l’INPS, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nonché svariati enti locali (fra cui il network del Comune di Firenze e la Regione Emilia Romagna) fra gli enti più importanti che stanno promuovendo questo sistema di Web Analytics.

Quali i vantaggi? Avere i dati in casa senza regalarli a nessuno, una piattaforma maggiormente accessibile alle persone disabili ed ovviamente la possibilità di posare lo sguardo sul codice e magari sviluppare alcuni plugin per utilizzi specifici (incredibile ma vero ciò è successo proprio grazie all’interessamento ed impegno di alcuni uffici pubblici italiani…).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...