Come cambia l’interazione con i motori di ricerca

Google, Yandex e gli altri: dalle ricerche vocali, alle ricerche local per passare dalle alternative testuali video ecco le novità del momento.

Google domina il mondo (quasi) ma comunque vale la pena allargare lo sguardo ad Est come nel caso di Yandex e capire quali possono essere gli accorgimenti per potersi posizionare al meglio come ad esempio i fattori di priorità delle !query local così come impostare una corretta ed efficace interazione con l’UX del proprio target di riferimento.

Scenario orientale a parte (non ci scordiamo anche di Naver e Baidu…) comunque Google continua legittimamente ad essere al centro dell’attenzione mondiale ed ad attrarre eserciti di utenti finali che utilizzano dispositivi in continua evoluzione: ecco perché l’attenzione viene rafforzata sui tempi di caricamento delle pagine web ad uso e consumo di smartphone in mobilità così come sulla necessità di offrire risultati sempre più aggiornati e mediati tecnologicamente attraverso assistenti vocali – questione già ribadita su questo blog – oppure video (annunci).

A proposito di novità Googleliane legate anche a particolari esigenze informative, un’emozione vedere implementate per molte città nel mondo (Italia assente per ora) la possibilità di avere una sintesi della qualità dell’aria nella SERP: un’emozione per me dato che sono orgogliosamente coinvolto in un progetto di monitoraggio dell’aria Che Aria Tira? vedendo felicemente coinvolgere passione ambientalista e digitale.

Published by:

ebisenzi

Docente dell'Accademia di Belle Arti di Roma da decenni mi occupo di accessibilità ed usabilità del digitale contribuendo al restyling di Comuni, Musei, Ospedali, Comitati Olimpici ed anche molte aziende private sensibili all'argomento INCLUSIVE DESIGN: garantendo il corretto accesso e fruizione anche al 15% delle persone diversamente abili quali epilettici, non vedenti, ipovedenti e daltonici, dislessici e disprassici, sordi, disabili cognitivi ed autistici; impostando una corretta reperibilità e rappresentazione sui motori di ricerca; controllando una corretta ed efficace condivisione sui social network: trasmettendo dei corretti valori semantici relativamente al diverso bagaglio linguistico e culturale del proprio target di riferimento; predisponendo un appropriato livello di leggibilità dei testi e contenuti prodotti rispetto al proprio target di riferimento; verificando la legittimità dei contenuti ospitati mettendosi al riparo di eventuali copyright strike; verificando una corretta rappresentazione dei propri contenuti digitali su device diversi; predisponendo e mettendo in sicurezza i propri contenuti per una conservazione a lungo termine.

Categorie Comunicazione Digitale,digital marketingTag , , Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...