Evviva ! Google mi ha (alfine) copiato… ;-)

L’idea di socializzare le query è alfine approdato in Google dopo che essere stato ipotizzato la prima volta su questo blog e sulla rivista Neural.

Nel (digitalmente) lontano 2015 la rivista Neural mi fece un regalo ospitando un’idea che avevo cominciato ben prima ad ipotizzare e socializzare nella mio ambito comunicativo e didattico ovvero la necessità di inventarsi un meccanismo social di confronto sulle ricerche online, quotidiana ossessione di noi tutte/i.

Con !Abracadabra – A query is not a query invitavo a prendere in maggiore considerazione il valore (anche creativo) delle parole che utilizziamo nella complessa filiera digitale ed in particolare nel momento delle ricerche online ipotizzando anche un momento di confronto su parole utilizzati e risultati ottenuti con altri utenti prefigurando un’occasione social per Big G o qualsiasi altro motore di ricerca che fosse ben integrabile nelle loro attività più naturali.

Una User eXperience che non potevo oggettivamente sperimentare in prima persona ma che ho provato a diffondere pur con scarso successo: a distanza di anni apprendo  che nella sua ultima versione di app di ricerca Google permette di “aggiungere commenti su alcuni risultati della ricerca, come gli eventi sportivi, e leggere quelli degli altri”.

Che dire? ABRACADABRA ! 🙂

Published by:

ebisenzi

Docente dell'Accademia di Belle Arti di Roma da decenni mi occupo di accessibilità ed usabilità del digitale contribuendo al restyling di Comuni, Musei, Ospedali, Comitati Olimpici ed anche molte aziende private sensibili all'argomento INCLUSIVE DESIGN: garantendo il corretto accesso e fruizione anche al 15% delle persone diversamente abili quali epilettici, non vedenti, ipovedenti e daltonici, dislessici e disprassici, sordi, disabili cognitivi ed autistici; impostando una corretta reperibilità e rappresentazione sui motori di ricerca; controllando una corretta ed efficace condivisione sui social network: trasmettendo dei corretti valori semantici relativamente al diverso bagaglio linguistico e culturale del proprio target di riferimento; predisponendo un appropriato livello di leggibilità dei testi e contenuti prodotti rispetto al proprio target di riferimento; verificando la legittimità dei contenuti ospitati mettendosi al riparo di eventuali copyright strike; verificando una corretta rappresentazione dei propri contenuti digitali su device diversi; predisponendo e mettendo in sicurezza i propri contenuti per una conservazione a lungo termine.

Categorie app,Comunicazione Digitale,designTag , , , , 1 commento

Un pensiero su “Evviva ! Google mi ha (alfine) copiato… ;-)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...