Colors Power

I colori servono a comunicare ma anche a ‘funzionare’ e, in qualche caso, a sopravvivere.

Ogni tanto è bene ricordarlo come i colori hanno una serie di poteri:

  • servono a comunicare, in tutti i sensi, compreso rappresentare un brand o addirittura ‘protestare’ e tutto ciò è ben rappresentato dall’evoluzione del rosso Ferrari;
  • servono a rassicurare e spiegare modifiche di politica aziendale come nel caso dell’evoluzione cromatica di Facebook che diventa più chiaro avendo l’attuale esigenza di apparire meno forte ed intrusivo verso i propri utenti finali e per l’appunto più chiaro ovvero più trasparente e rispettoso della privacy;
  • il loro forte contrasto può aiutare a sopravvivere come nel caso delle zebre il cui forte contrasto bianco-nero genera un’illusione ottica che impedisce alla maggior parte dei tafani di atterrare sulla loro pelle per parassitarli;
  • anche quando non vengono percepiti, come nel caso dei non vedenti, si cerca comunque di comprenderli tramite specifici processi neuronali che utilizzano le stesse risorse cerebrali che servono a ‘mettere a fuoco’ principi astratti come quelli della giustizia o della virtù.

Ecco, i colori come atto di giustizia percettiva è sicuramente un argomento filosoficamente intrigante che non può trovare che infinite risposte per quante persone e pensieri esistono al mondo, ognuna diversa dalle altre, così come in maniera diversa percepiamo noi tutti i colori ed il loro potere comunicativo, imprescindibile aspetto della nostra esistenza (o sopravvivenza).

Published by:

ebisenzi

Docente dell'Accademia di Belle Arti di Roma da decenni mi occupo di accessibilità ed usabilità del digitale contribuendo al restyling di Comuni, Musei, Ospedali, Comitati Olimpici ed anche molte aziende private sensibili all'argomento INCLUSIVE DESIGN: garantendo il corretto accesso e fruizione anche al 15% delle persone diversamente abili quali epilettici, non vedenti, ipovedenti e daltonici, dislessici e disprassici, sordi, disabili cognitivi ed autistici; impostando una corretta reperibilità e rappresentazione sui motori di ricerca; controllando una corretta ed efficace condivisione sui social network: trasmettendo dei corretti valori semantici relativamente al diverso bagaglio linguistico e culturale del proprio target di riferimento; predisponendo un appropriato livello di leggibilità dei testi e contenuti prodotti rispetto al proprio target di riferimento; verificando la legittimità dei contenuti ospitati mettendosi al riparo di eventuali copyright strike; verificando una corretta rappresentazione dei propri contenuti digitali su device diversi; predisponendo e mettendo in sicurezza i propri contenuti per una conservazione a lungo termine.

Categorie accessibilità,designTag , Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...