Set di dati, schematizzazione e velocità: il futuro secondo Google

Dati dati dati in quantità ma ordinati e classificati e possibilmente forniti più velocemente possibile: è questa la chiave di interpretazione per farsi notare da Google in futuro?

Content is the King recitava un vecchio adagio di Google di qualche anno fa per far capire l’importanza dei contenuti che nel frattempo di sono evoluti in dati e quindi in !Big Data sempre più complessi da gestire, rappresentare ed elaborare.

Ecco l’importanza della schematizzazione dei dati e le sue varie evoluzioni declinabili addirittura in rappresentazioni di domande e risposte così utili ad intercettare le query vocali sempre più importanti anche a causa della diffusione di assistenti vocali.

Quindi scrivete in maniera sintetica ma scrivete tanto e se siete così bravi da produrre addirittura dati divulgabili sotto forma di feed ed ancor meglio sotto forma di jsod data types allora potete di nuovo schematizzarli e sottoporli proprio al nuovissimo datasetsearch di Google ed entrare così nell’Olimpo non solo di produttore di contenuti ma bensì di dati.

Nel frattempo senza perdere di vista i tanti consigli profusi a volontà (con malcelata intenzione da parte di Big G di gettare fumo negli occhi) come quello di cercare di essere più veloci possibile salvo poi scoprire, paradossalmente, che sono proprio meccanismi di ads ed analytics la principale causa di lentezza delle pagine Web – e magari proprio quelli proposti da Google & co.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...