il colore Pantone 2021 (doveva essere il colore degli incendi della California)

Il 2021 è l’anno del grigio e del giallo perché bisogna essere forti ma anche ottimisti per il futuro (!?!).

La sentenza per i colori dell’anno è uscita: la famosa ditta Pantone fuoriera delle ricette dei colori più utilizzate al mondo ha sentenziato che nel 2021 bisogna adottare il grigio per rimanere forti e resilienti e il giallo per trasmettere speranza ed ottimismo.

Rispetto all’indicazione del colore dell’anno 2020 mi sembra una scelta di basso livello: a parte la poca cura nella presentazione della versione italiana (la frase “Messaggio di felicità supportato da grande fortezza” grida vendetta…) poteva essere data un’indicazione dal valore culturale più significativo. Peraltro l’azienda Pantone ha già dimostrato una sensibilità sociale in altre occasioni come quando ha rilasciato un colore Rosso denominato Period per rendere evidenza pubblica ad un naturalissimo evento al femminile che purtroppo viene ancora stigmatizzato in alcune parti del mondo.

Perché allora non una scelta maggiormente coraggiosa come ad esempio inventando un arancione che ricordi a tutti noi gli effetti nefasti dell’emergenza climatica? Il colore dell’anno 2021 sarebbe potuto essere un arancione drammatico capace di ricordare a tutti noi il colore degli imponenti incendi californiani e di conseguenza riflettere sui nefasti effetti dei cambiamenti climatici.

i cieli della California arancione fuoco che minacciano e devastano intere città ed ambiti abitativi: EyeKarma, CC BY 3.0 https://creativecommons.org/licenses/by/3.0, via Wikimedia CommonsEyeKarma

Il mondo professionale della grafica e dei grafici non può permettersi il lusso di essere un’élite avvitata su sé stessa ed insensibile a ciò che gli succede intorno anche quando il mondo intorno, letteralmente, va a fuoco! Vero che si è cercato di legare alcuni mood comunicativi in relazione al giallo e al grigio come simboli di coraggio ed ottimismo necessari per affrontare la pandemia ma la pandemia è universalmente riconosciuta dal mondo scientifico come legata agli allevamenti intensivi e ai cambiamenti climatici ed allora poteva essere fatta una scelta più coraggiosa e provocatoria…

Published by:

ebisenzi

Da oltre venti anni mi occupo di studiare le problematiche di accessibilità, usabilità, reperibilità ed organizzazione dell'informazione digitale assistendo persone, enti pubblici e privati nella impostazione o restyling di interfacce e progetti di comunicazione digitale proponendo provocazioni culturali sul blog https://scaccoalweb.wordpress.com Un aspetto particolare della comunicazione digitale a cui credo molto è la capacità di riconoscere e raccontare la Natura che ci circonda e per quello mi diverto a curare ed aggiornare l'apposita guida BIOWATCHING TOSCANA

Categorie Comunicazione DigitaleLascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...