Quale Futuro ed AI ci aspetta nel campo della creatività?

Bisogna riflettere ed investire sul ruolo che ci aspetta in futuro considerando sovra-determinazioni ed interazioni con l’Intelligenza Artificiale sempre più diffuse in ambito artistico.

Il copyright strike ce lo ha insegnato dandoci qualche sonoro schiaffo sui nostri account Facebook o YouTube messi in discussione per gestioni di contenuti altrui coperti da copyright: gli algoritmi oramai ci osservano e ci s/qualificano in vari modi e in vari ambiti e il settore della creatività non sfugge a questo tipo di interazione (e controllo).

Un esempio in tema riguarda la scelta di affidare ad un’Intelligenza Artificiale per la sceneggiatura dell’ultima opera del mangaka Osamu Tezuka: in questo caso la trama di Paidon è stata redatta da una AI precedentemente istruita analizzando sessantacinque opere dell’artista ed arrivando alla definizione di una vera e propria sceneggiatura.

Un caso raffinato di !machine learning e di come il rapporto fra umanità ed algoritmi possa portare a risultati sinergici positivi evitando invece fenomeni di vera e propria esclusione sociale di risorse umane da parte degli algoritmi: certo è che anche gli artisti hanno una categoria artificiale in più di concorrenti e giudici e se vorranno competere e sottrarsi al giudizio degli algoritmi dovranno essere ancor più artisti ed umani, ancor più imprevedibili ed originali, ancor più sfuggenti ad uno scenario algoritmico dominante che rischia, altrimenti, di appiattire le prospettive di intervento umano ed artistico.

Non so se questa riflessione vi farà sorridere o magari preoccupare ma nel frattempo potete “soppesare” anche questa notizia sulle playlist create da AI Open Source di canzoni in stile di cantanti scomparsi e per così dire resucitati…!?!

Published by:

ebisenzi

Da oltre venti anni mi occupo di studiare le problematiche di accessibilità, usabilità, reperibilità ed organizzazione dell'informazione digitale assistendo persone, enti pubblici e privati nella impostazione o restyling di interfacce e progetti di comunicazione digitale proponendo provocazioni culturali sul blog https://scaccoalweb.wordpress.com Un aspetto particolare della comunicazione digitale a cui credo molto è la capacità di riconoscere e raccontare la Natura che ci circonda e per quello mi diverto a curare ed aggiornare l'apposita guida BIOWATCHING TOSCANA

Categorie Comunicazione DigitaleLascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...