Sulla necessità di una editoria 3.0: libri sinestetici e prodotti editoriali ‘live’

C’è bisogno di realizzare una nuova tipologia di editoria che consenta di appagare tutte le necessità comunicative di un ‘lettore’ di nuova concezione costruendo nuove prospettive sinergiche fra libri tradizionali e comunicazione digitale.


L’editoria ‘a stampa’ sempre più in difficoltà potrebbe risollevarsi con un modello di nuova interfaccia-editoriale che riesca ad essere efficace strumento di aggiornamento professionale nonché diretta possibilità di confronto scientifico o pubblico attraverso meccanismi di comunicazione live-social.

L’appagamento di tutte le esperienze sensoriali, tutti e cinque i sensi a disposizione olfatto-gusto-vista-udito-tatto, è invece alla base dell’idea di libro sinestetico e/o editoria sinestetica .


In termini pratici si propone di sviluppare prototipi di User Interface per nuove tipologie di User eXperience chiamando in causa l’onnipresente smartphone ma in sinergia con modelli tradizionali di libri e prodotti editoriali tradizionali.


Come?

Editoria live-social

Utilizzare l’inossidabile e popolare strumento QR-Code (Quick Response Code) per dare la possibilità a qualsivoglia lettore di un libro od altro prodotto editoriale (periodico, brochure…) di collegarsi ad un ambito di confronto social comunicando in stile DAD (Didattica A Distanza) ovvero in modalità live quasi si avesse la possibilità di partecipare a circoli di lettura, letterari o scientifici, prevedendo strumenti calendar (per proporre incontri in determinati giorni ed orari ed essere quindi avvisata/o di eventuali partecipanti) e di consultazione/condivisione materiale informativo da utilizzare anche per aggiornare la successiva edizione del prodotto editoriale live.

Libro sinestetico

Indurre una vera e propria (completa) esperienza sinestetica grazie al solito QR-Code per percepire informazioni multimediali in termini di audio e video (multimedia), ma anche rilievi tattili, differenti profumi avvertibili sulle diverse sezioni del libro sfogliando le pagine di carta, innesti alimentari (miele?) confezionati a norma.

Libri sinestici e prodotti editoriali vivi, valorizzati e non mortificati dalle emergenti opportunità comunicative digitali riportando l’attenzione sullo storytelling ma esaltandolo con tutti i sensi a disposizione, mettendosi in discussione ed in relazione con ‘altri’ appassionati della lettura che non potrà così essere più categorizzabile nè come tradizionale-cartacea né come innovativa-digitale ma, in una maniera live e sinestetica nuova, lettura.

Published by:

ebisenzi

Sono felicemente approdato all'Accademia di Belle Arti di Roma come docente dopo aver 'militato' in accademie pubbliche e private (Carrara, Bologna, Pisa, Firenze, eccetera). Come libera professione ho dato supporto SEO (Search Engine Optimization) e SEM (Search Engine Marketing) fin dagli anni '90 a numerose agenzie digitali. Soprattutto sono stato fra i primi in Italia ad occuparmi di INCLUSIVE DESIGN avendo teorizzato per primo l'esigenza di uno strumento di helpdesk per l'accessibilità del digitale, ancor prima della normativa AGID (Agenzia per l'Italia Digitale) per conto di INDIRE (Istituto Nazionale Documentazione Ricerca Innovativa). Dietro le quinte, sempre per conto terzi, ho contribuito dal 1999 ad oggi al restyling di decine di progetti di comunicazione digitale di rilievo fra i quali il primo portale online distribuzione libri Zivago per Giangiacomo Feltrinelli Editore, l'Ospedale Fondazione Istituto San Raffaele di Cefalù, il sito Web di Olimpiadi Internazionali per NetPeople, il portale del turismo del Comune di Milano, il sito Web del Comune di Firenze (e di altri comuni del circondario fiorentino), il sito Web personale del musicista Stefano Bollani, nonché di numerose agenzie assicurative di rilievo nazionale. Sempre in tema Inclusive Design partecipo a progetti di ricerca e sviluppo anche in ambito europeo quali ad esempio il manuale di sviluppo per produzioni di animazione, video e live digitali XS2Animation.

Categorie Comunicazione Digitale,design,media educationTag , , 1 commento

Un pensiero su “Sulla necessità di una editoria 3.0: libri sinestetici e prodotti editoriali ‘live’”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...