Entrano in vigore i nuovi requisiti di accessibilità per la PA digitale

Con la fine di settembre del 2018 è entrata in vigore la cosiddetta “Riforma dell’attuazione della direttiva (UE) 2016/2102 relativa all’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici” a seguito del Decreto Legislativo n. 106 del 10 agosto 2018.

La novità più significativa è che la complessa normativa italiana sull’accessibilità non si applica solo ai siti Web ma anche alle App.

Per tutti gli interessati che non riescono, anche solo per mancanza di risorse, ad affrontare la questione è quanto meno consigliabile adeguarsi alle Linee guida per l’accessibilità dei contenuti Web recentemente aggiornate (e tradotte anche in italiano) dato che il secondo livello dei requisiti tecnici sull’accessibilità raccomandati dal W3Consortium è il riferimento tecnico a cui si ispirano tutte le normative (anche internazionali) e l’aggiornamento 2.1 diventerà ben presto lo scenario di riferimento per tutti gli addetti ai lavori ed in particolare per coloro che, impegnati nella PA, sono tenuti a predisporre gli obiettivi di accessibilità entro il 31 marzo di ogni anno corrente.

Published by:

ebisenzi

Docente dell'Accademia di Belle Arti di Roma da decenni mi occupo di accessibilità ed usabilità del digitale contribuendo al restyling di Comuni, Musei, Ospedali, Comitati Olimpici ed anche molte aziende private sensibili all'argomento INCLUSIVE DESIGN: garantendo il corretto accesso e fruizione anche al 15% delle persone diversamente abili quali epilettici, non vedenti, ipovedenti e daltonici, dislessici e disprassici, sordi, disabili cognitivi ed autistici; impostando una corretta reperibilità e rappresentazione sui motori di ricerca; controllando una corretta ed efficace condivisione sui social network: trasmettendo dei corretti valori semantici relativamente al diverso bagaglio linguistico e culturale del proprio target di riferimento; predisponendo un appropriato livello di leggibilità dei testi e contenuti prodotti rispetto al proprio target di riferimento; verificando la legittimità dei contenuti ospitati mettendosi al riparo di eventuali copyright strike; verificando una corretta rappresentazione dei propri contenuti digitali su device diversi; predisponendo e mettendo in sicurezza i propri contenuti per una conservazione a lungo termine.

Categorie accessibilitàTag , Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...