Pronti ad essere schedati da Google?

Edit my People Card oppure add me to Google ricordatevi di queste due paroline !Abracadabra perché presto avranno molto a che fare con la vostra personal reputation e personal branding.

Google continua a giocare con la Knowledge Graph e ad ampliare gli strumenti per la rappresentazione e condivisione di informazioni sul Web non solo per le aziende ma anche per le personalità.

Ultima novità già attiva nei paesi anglosassoni e presto anche in Italia la people card ovvero la possibilità di far apparire una scheda informativa, un po’ come succede quando si cerca un’azienda su Google e – nello smartphone come primo elemento e sul desktop a destra – appare una scheda informativa.

Sarà interessante vedere se questa opzione di self-branding sarà a disposizione solo delle personalità più note (artisti, top-manager, eccetera) o se viceversa sarà a disposizione di tutti ed in quest’ultimo caso come saranno gestiti i casi di omonimia… il primo che arriva (sulla people card…) il primo che riesce ad esibirsi in esclusiva?

Published by:

ebisenzi

Sono letteralmente decenni che mi occupo di accessibilità ed usabilità del digitale avendo contribuito al restyling di Comuni, Musei, Ospedali, Comitati Olimpici ed anche molte aziende private sensibili all'argomento INCLUSIVE DESIGN da interpretare in maniera smart ovvero garantendo il diritto all'accesso e alla fruizione del Web: garantendo il corretto accesso e fruizione anche al 15% delle persone diversamente abili quali epilettici, non vedenti, ipovedenti e daltonici, dislessici e disprassici, disabili cognitivi ed autistici; impostando una corretta reperibilità e rappresentazione sui motori di ricerca; controllando una corretta ed efficace condivisione sui social network: trasmettendo dei corretti valori semantici relativamente al diverso bagaglio linguistico e culturale del proprio target di riferimento; predisponendo un appropriato livello di leggibilità dei testi e contenuti prodotti rispetto al proprio target di riferimento; verificando la legittimità dei contenuti ospitati mettendosi al riparo di eventuali copyright strike; verificando una corretta rappresentazione dei propri contenuti digitali su device diversi; predisponendo e mettendo in sicurezza i propri contenuti per una conservazione a lungo termine. Enrico che se ti interessa un collaudo completo https://scaccoalweb.wordpress.com/collaudo-xs2web/ oppure anche solo un aspetto specifico di questo scenario in stile Inclusive Design... https://www.linkedin.com/in/enricobisenzi/

Categorie Comunicazione DigitaleLascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...